Biblioteca Magica del Popolo


Otto secoli di libri di magia ad accesso libero.
2623 documenti da leggere e scaricare.

Cerca un documento

Sostieni la Biblioteca!

Scovare nuovi libri, catalogarli e commentarli per consentirti di accedervi gratuitamente richiede un enorme impegno. Se vuoi sostenere questo progetto, considera l’idea di fare una donazione di qualunque importo usando questo pulsante:

1-10 di 10 documenti nella categoria “Gambling”
Di Gabriel MAILHOL

Le philosophe négre et les secrets des Grecs: ouvrage trop nécessaire

Vol. 1, London 1764.
Jean-François-Pierre DÉTERVILLE

Le Palais-Royal ou les filles en bonne fortune

Imprimerie de Hocquet, Paris 1815.

Libro sul Palais-Royal parigino e le sue sale da gioco.

Jean-François-Pierre DÉTERVILLE

Le Palais-Royal ou les filles en bonne fortune

Imprimerie de Hocquet, Paris 1815.

Seconda edizione di un libro sul Palais Royal parigino e le sue sale da gioco. Da p. 34 parla di truffatori ("escroc").

Henri MARTIN

Nouveau tableau de Paris, au XIXme siècle

Vol. 1, Madame Charles-Bechet, Paris 1834.

A p. 269 descrive le case da gioco parigine di inizio Ottocento.

Jonathan Harrington GREENE

An exposure of the arts and miseries of gambling

1845.
Jonathan Harrington GREENE

An exposure of the arts and miseries of gambling

1847.
Jean-Eugéne ROBERT-HOUDIN e Joseph FORSTER

Card sharpers. Their tricks exposed or The art always winning

Spencer Blackett, London 1891.
John Nevil MASKELINE

Sharps and flats: a complete revelation of the secrets of cheating at games of chance and skill

Longmans, Green and co., London 1894.

Considerato un classico in questo tipo di letteratura, il libro ebbe un tale successo che venne ristampato nel giro di un anno. La prima immagine del libro illustra una scena avvenuta probabilmente nel 1888: raffigura un uomo bloccato da tre figuri dopo esser stato scoperto a barare, complice uno strano "ferro del mestiere" che gli fuoriusciva dalla manica, usato per manipolare delle carte. Lo strumento ricorda vagamente quello descritto da Torrini, il fantomatico mentore di Jean Eugéne Robert-Houdin, di cui questi narra nelle sue Memorie. In realtà l'uomo dell'illustrazione di Maskelyne si chiama Kepplinger e di lì in avanti l'attrezzo verrà chiamato "Kepplinger Holdout". Uno strumento simile era stato descritto dall'italiano Pietro Aretino ne Le Carte Parlanti (1584).

George H. DEVOL

Forty years a gambler on the Mississippi

1894.
Giovanni DOLCETTI

Le bische e il giuoco d'azzardo a Venezia (1172-1807)

Manuzio Editore, Venezia 1903.
1-10 di 10 documenti nella categoria “Gambling”