Biblioteca Magica del Popolo


Otto secoli di libri di magia ad accesso libero.
3625 documenti da leggere e scaricare.

Cerca un documento

Sostieni la Biblioteca!

Scovare nuovi libri, catalogarli e commentarli per consentirti di accedervi gratuitamente richiede un enorme impegno. Se vuoi sostenere questo progetto, considera l’idea di fare una donazione di qualunque importo usando questo pulsante:

1-10 di 20 documenti contenenti "napoleon"

Traité d'astrologie

1582.

Libro di sorte geomantico in arabo ritrovato durante una spedizione napoleonica a Il Cairo e depositato nel novembre 1799 presso la Biblioteca Nazionale di Francia da Gaspard Monge a nome di Napoleone Bonaparte (il cui nome compare qui).

"Napoleone l'ingannatore... ingannato" è rappresentato mentre scappa verso Sant'Elena dopo aver scoperto che sotto i quattro bussolotti (rappresentanti Lipsia, Russia, Spagna ed Egitto) non c'è nulla.

Hermann KIRCHENHOFFER

The book of fate formerly in the possession of Napoleon

M. Arnold, London 1822.

Libro di sorte geomantico che si dice appartenuto all'imperatore Napoleone I, fa il paio con The Philosophical Merlin (1822). Uscirà anche in Italia con il titolo Oracolo nuovissimo: ossia, Il libro dei destini dell'imperatore Napoleone I; storia dei sogni celebri realizzati e spiegazione dei sogni; pronostici tolti dalle fasi della luna; pronostici sui bambini secondo il giorno di nascita, Bietti e Reggiani, Milano 1924. Il nome dell'autore Hermann Kirchenhoffer è probabilmente uno pseudonimo, dietro cui potrebbe nascondersi Richard James Morrison (1795-1874), che pubblicò anche con il nome di Zadkiel Tao-Sze, o forse Robert Cross Smith (1795-1832), che pubblicò anche con il nome di Raphael.

Robert Cross SMITH e George GRAHAM

The Philosophical Merlin

J. Denley, London 1822.

Libro di sorte geomantico che si dice appartenuto all'imperatore Napoleone I, fa il paio con The book of fate (1822) curato da Hermann Kirchenhoffer. L'autore Robert Cross Smith (1795-1832) fu il primo di una serie a firmarsi con lo pseudonimo di Raphael. George Graham era un illustratore appassionato di occultismo.

Robert Cross SMITH

The astrologer of the nineteenth century

Knight & Lacey, London 1825.

Settima edizione della raccolta della rivista The straggling astrologer of the nineteenth century edita da Robert Cross Smith (che vi scriveva a volte con lo pseudonimo "Raphael".) A p. 474 compare il curioso resoconto di un'interrogazione geomantica applicata all'ambito politico: l'intenzione era quella di anticipare i risultati di una decisione parlamentare relativa alle richieste dei lavoratori al telaio dell'area di Spitalfields, per i quali una vecchia legge impediva a priori aumenti di salario. A p. 496 si racconta del talismano che avrebbe reso Napoleone immune ai colpi d'arma da fuoco.

Hermann KIRCHENHOFFER

The book of fate formerly in the possession of Napoleon

M. Arnold, London 1826 (I ed. 1822).

14ma edizione di un libro di sorte del 1822. Uscirà anche in Italia con il titolo Oracolo nuovissimo: ossia, Il libro dei destini dell'imperatore Napoleone I; storia dei sogni celebri realizzati e spiegazione dei sogni; pronostici tolti dalle fasi della luna; pronostici sui bambini secondo il giorno di nascita, Bietti e Reggiani, Milano 1924. Il nome dell'autore Hermann Kirchenhoffer è probabilmente uno pseudonimo, dietro cui potrebbe nascondersi Richard James Morrison (1795-1874), che pubblicò anche con il nome di Zadkiel Tao-Sze, o forse Robert Cross Smith (1795-1832), che pubblicò anche con il nome di Raphael.

LAS CASES e O' MEARA

Napoleone a S. Elena

Vol. 5, Tipografia Abbate, Palermo 1832.

A p. 96 riporta le opinioni di Napoleone sulla seconda vista, la precognizione e sul senso di Meraviglioso che ha fatto la fortuna di Mesmer, Lavater, Gall e Cagliostro.

Hermann KIRCHENHOFFER

The book of fate formerly in the possession of Napoleon

M. Arnold, London 1835 (I ed. 1822).

22ma edizione di un libro di sorte del 1822. Secondo la prefazione, Napoleone avrebbe utilizzato come consigliere strategico. Il nome dell'autore Hermann Kirchenhoffer è probabilmente uno pseudonimo, dietro cui potrebbe nascondersi Richard James Morrison (1795-1874), che pubblicò anche con il nome di Zadkiel Tao-Sze, o forse Robert Cross Smith (1795-1832), che pubblicò anche con il nome di Raphael.

Napoleon's Oraculum and Dream Book

New York 1839 (I ed. 1822).

Edizione statunitense di un libro di sorte che, secondo la prefazione, Napoleone avrebbe utilizzato come consigliere strategico. La prima edizione (1822) fu pubblicata a Londra da Hermann Kirchenhoffer. Il nome dell'autore Hermann Kirchenhoffer è probabilmente uno pseudonimo, dietro cui potrebbe nascondersi Richard James Morrison (1795-1874), che pubblicò anche con il nome di Zadkiel Tao-Sze, o forse Robert Cross Smith (1795-1832), che pubblicò anche con il nome di Raphael.

Jean Baptiste PÉRÈS

Napoleone non è mai esistito

Alessandro Monaldi, Roma 1842.

Traduzione italiana di Comme quoi Napoleon n'a jamais existe ou grand erratum, source d'un nombre infini d'errata a noter dans l'histoire du XIXe siecle (1827), saggio satirico che dimostra che Napoleone non è mai esistito attraverso riflessioni a carattere simbolico e occultistico. L'autore era un matematico di Lione.

1-10 di 20 documenti contenenti "napoleon"