MARIANO TOMATIS

WONDER INJECTOR

Scrittore e illusionista
Mariano illumina le
meraviglie sul confine
tra Scienza e Mistero.

In libreria e in ebook

E-MAIL

mariano.tomatis@gmail.com

TWITTER

@marianotomatis

RSS

blog_of_wonders

ARCHIVIO

 2014 (163)

 2013 (89)

 2012 (55)

 2011 (59)

 2010 (58)

VEDI TUTTI I 424 POST

Crop Circle Generator

Pubblicato sabato 18 settembre 2010 • Scritto da Mariano Tomatis • Permalink

Con questa applet (1) potete progettare i vostri cerchi nel grano comodamente seduti davanti al computer.

Il suo funzionamento è molto semplice: è sufficiente inserire le istruzioni nella casella di testo in alto a sinistra e cliccare Disegna.

I comandi impartiti verranno eseguiti nel “campo virtuale” che si trova nel quadrante in basso a sinistra, e tradotti in linguaggio naturale nel settore in basso a sinistra (è possibile scegliere la lingua inglese o quella italiana).

Per osservare alcuni esempi, cliccate i pulsanti Esempio.

Regole

L’unità è equivalente alla larghezza di una singola linea (nella pratica, è pari alla larghezza dell’asse di legno che verrà usato per appiattire il grano). Sullo schermo, corrisponde ad un pixel.

La direzione è espressa in gradi in senso orario (dunque 0 = nord, 45° = nordest, 90° = est... fino a 270 = ovest, 315 = nordovest).

Le direzioni dovranno sempre essere comprese tra 0 e 360.

Il punto finale di un arco si trova sempre in senso orario dal punto di partenza.

Il punto corrente è sempre utilizzato come centro di cerchi, archi e dischi e come punto di partenza per una linea.

Comandi validi

setFlag <nome>

Fissa una bandierina per consentire in futuro di tornare in questo punto.

Esempio: setFlag rosso fissa una bandierina chiamata “rosso” sul punto corrente.

goToFlag <nome> Torna ad una bandierina fissata in precedenza

Esempio: goToFlag rosso sposta il punto corrente sulla bandierina chiamata “rosso”.

drawCircle <raggio> Disegna un cerchio vuoto con il raggio specificato, centrato sulla posizione corrente

Esempio: drawCircle 30 disegna un cerchio vuoto di 30 unità di diametro.

drawDisk <raggio> Disegna un cerchio pieno con il raggio specificato, centrato sulla posizione corrente

Esempio: drawDisk 30 disegna un cerchio pieno di 30 unità di diametro.

drawArk <raggio>, <partenza>, <arrivo> Disegna un arco con il raggio specificato, che in senso orario va dall’angolo di partenza a quello di arrivo.

Esempio: drawArc 30,270,90 disegna un arco con un raggio di 30 unità da ovest, passando per il nord, verso est.

Esempio: drawArc 30,90,270 disegna un arco con un raggio di 30 unità da est, passando per il sud, verso ovest.

drawLine <distanza>, <angolo> Disegna una linea di un numero di unità specificate, lungo una traiettoria determinata dall’angolo specificato.

Esempio: drawLine 50,270 disegna una linea verso ovest di 50 unità.

moveTo <distanza>, <angolo> Sposta il punto corrente per una distanza specificata lungo la direzione specificata dall’angolo; durante il movimento, non viene tracciata alcuna riga.

Esempio: moveTo 50,270 sposta verso ovest di 50 unità la posizione corrente.

Alcune avvertenze

Materiale necessario: due set di spago, il primo da fissare ad un asse di legno, l’altro per calcolare distanze e raggi; una bussola; almeno due bandierine per marcare le “posizioni chiave”; un asse di legno.

Lo strumento per appiattire il grano è costituito da un asse cui è fissato un lungo spago ai due estremi. “Cavalcando” l’asse, sollevandolo e abbassandolo con la pianta di un piede, si possono appiattire le spighe.

La larghezza dell’asse è equivalente all’unità utilizzata nelle istruzioni.

Archi e cerchi si possono realizzare fissando la corda ad un perno, misurando il raggio e camminando intorno al perno, schiacciando il grano.

I “dischi” si realizzano nello stesso modo in cui si fanno i cerchi, ma eseguendone molteplici, di raggio sempre inferiore.

Le linee si realizzano tirando una corda tra due punti e appiattendo le spighe lungo la corda.

Non eseguire mai un crop circle senza il permesso del proprietario del campo.

_________________

(1) Applet creata da Steve DeGroof e tradotta in italiano da Roberto Mariottini.

Potrebbero interessarti anche:

Il Laberinto di Andrea Ghisi interattivo

Il computer del Cinquecento e il libro che uccide

Le foto del Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario a Mantova

Aumentare il QI di due nazioni… contemporaneamente!