Domenica 23 marzo ricorre il trentesimo anniversario dalla morte di Peter Kolosimo (1922-1984). Per celebrare l’evento ho contribuito con un articolo (“Ricordando Peter Kolosimo”) allo speciale curato da Wu Ming sul blog Giap (clicca qui per leggerlo).

Qualche tempo fa, sfogliando un numero di Pi Kappa – la rivista da lui curata – scoprii che lo scrittore abitò a pochi metri da casa mia, in via Buonarroti 18 a Torino.

La notizia ispirava tweet come questo, ma il senso di elezione durò poco: bastò dare un’occhiata alla sua scheda anagrafica, dove comparivano tutti i dodici diversi domicili torinesi.

Poi l’illuminazione: ma quale senso di elezione?! A Torino abitiamo tutti entro pochi isolati da uno dei suoi tanti domicili.

Qui siamo tutti Peter Kolosimo.