È online l’audio integrale della presentazione del libro di Francesco Busani Magia a tu per tu (2015) organizzata lo scorso 20 novembre 2015 alle ore 18 presso il ridotto del Teatro Magnani di Fidenza (PR). Il libro racconta i retroscena dei prodigi di un intrattenitore psichico: da anni Francesco incontra i propri spettatori uno alla volta – a tu per tu, appunto – coinvolgendoli in esperienze fuori dall’ordinario. In questa edizione si rivolge a chi – affascinato dai tecnicismi dello stupore – vuole apprenderne gli aspetti più sottili dalla viva voce di un addetto ai lavori.

Scarica da qui o riascolta qui sotto la conversazione di un’ora abbondante (1h08’22”) che abbiamo condotto intorno al libro Magia a tu per tu, introdotta dal segretario dell’Associazione dei Partigiani Italiani di Fidenza Cristiano Squarza:

In occasione della presentazione La Gazzetta di Parma ha dedicato a Francesco questo articolo di Gianluigi Negri.

Busani, quando la magia è «a tu per tu»
Esce il primo libro del mentalista fidentino

È il primo performer al mondo ad aver approfondito dal punto di vista teorico e pratico il mentalismo one-to-one.

Il fidentino Francesco Busani, mentalista di professione da una quindicina d’anni (ben prima che il fenomeno diventasse di moda), esordisce in libreria. È appena uscito, infatti, «Magia a tu per tu – Introduzione al mentalismo one-to-one». Il volume, firmato da Busani e reperibile alla libreria Ubik Romagnosi di Salsomaggiore o sul sito www.francescobusani.it al prezzo di 10 euro, è curato da Mariano Tomatis. Verrà presentato venerdì 20 novembre, alle 18, al ridotto del Magnani dall’autore e da Tomatis.

«Il testo – spiega il mentalista fidentino – nasce da una ricerca durata oltre dieci anni, durante i quali ho sperimentato e mi sono esibito per un solo spettatore alla volta. Ho incontrato, con questa modalità, quasi 1.000 spettatori. È il primo tentativo di mappare questo contesto di lavoro, che differisce da qualsiasi altro modo di presentare la magia, che sia da palcoscenico o in close-up». Nel libro viene trattata la storia della magia a tu per tu, indagandone gli aspetti psicologici, le modalità di lavoro, la logistica, le tecniche, gli effetti completi.

Nello spiegare il «one-to-one» (diverso dal mentalismo «tradizionale» che viene praticato di fronte ad ampie platee, con spettacoli che, alternati al «one-to-one», Busani continua da anni – e tuttora – a portare in giro per l’Italia, anche prima delle esibizioni per singoli spettatori), l’autore afferma: «Per capire quello che faccio con il “one-to-one” bisogna dimenticarsi di David Copperfield e del mago Silvan. Come nelle performance “The artist is present” di Marina Abramovic, gli spettatori si avvicinano a me uno alla volta, ma, invece di stare ad osservarli in silenzio, li coinvolgo in brevi esperienze magiche ritagliate su misura su di loro».

Per descrivere, invece, un’«esperienza magica», usa questi termini: «È difficile tracciare un confine preciso intorno a questo concetto. A volte appare un oggetto dal nulla. A volte dimostro di conoscere informazioni inaccessibili. Altre una scritta si completa da sola o annuncia qualcosa che deve ancora accadere». Tomatis, nella sua prefazione al libro, scrive: «Da anni Francesco lavora come “sensitivo” in un contesto di intrattenimento, offrendo al pubblico le tipiche esperienze studiate nell’ambito della metapsichica. Ma se raramente chi eccelle nell’arte dell’illusione è in grado di analizzare gli aspetti tecnici della propria disciplina, l’autore di queste pagine è una felice eccezione: coinvolgendo il lettore in un’esperienza che ha pochi precedenti, egli apre le porte della sua personale officina e racconta i retroscena dei suoi prodigi con incredibile livello di dettaglio». E definisce «Magia a tu per tu» «un libro confessione unico nel suo genere».

Il volume è uscito in due versioni: quella «base» (rivolta a chi è incuriosito dal mentalismo) e quella «estesa» (rivolta agli addetti ai lavori e agli studiosi di «magia bizzarra», con lo svelamento di alcuni effetti, disponibile solo online). Nel suo percorso formativo e lavorativo, che dura da quasi 20 anni, Busani ha lavorato per aziende, teatri, festival di strada e importanti eventi.

Ha iniziato, per passione, fin da ragazzo, a «indagare» l’occulto e a studiare i misteri della tradizione esoterica. Il suo libro è stato recentemente presentato alla convention nazionale del Cicap (Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sul Paranormale), dove ha ricevuto gli apprezzamenti del mago Silvan, di Raul Cremona e di Piero Angela.

Fotografia di Maria Teresa Bello.

Per approfondire

• Ascolta la conversazione sulla “magia a tu per tu” che io e Francesco abbiamo fatto presso il Labirinto di Franco Maria Ricci.

• Leggi la recensione del libro a cura di Davide Calabrese.