Approfondimento

Torino magica e le sue fonti bibliografiche

Nel 1970 Giovanni Arpino cita su La Stampa l’esistenza di un triangolo diabolico che collega Torino, Lione e Praga (originale):

La demonologia studia la Provenza come una regione principe. Qui le streghe e le pratiche di maleficio appartengono a un “girone” inferiore, rispetto alla punta che Lione occupa nel triangolo diabolico dell’Europa (i due altri vertici sono Praga e Torino)

Nel 1972 Ernesto Caballo intervista il pittore Lorenzo Alessandri per il periodico 45° Parallelo; l’artista torinese cita un triangolo della magia che collega Torino, Londra e Chicago (originale):

Torino viene individuata da alcuni studiosi d’Oltralpe come uno dei vertici del Triangolo della Magia, insieme a Londra e Chicago. Abitiamo quindi in una tradizionale regione magica che vanta una notevole concentrazione di luoghi, congreghe e personaggi, che hanno dato luogo in passato a fenomeni impressionanti e continuano a provocare attualmente straordinarie manifestazioni.

Nel 1975 Renzo Rossotti cita su gli Arcani una “ragnatela magica”

Le quattro «capitali della magia» (Londra, Praga, Lione e Torino) compongono quasi una costellazione.

A fornirgli l’informazione è un giovane “illuminato” pakistano, tale Sham Krishim. Nel pezzo, Rossotti fornisce un riferimento a un articolo uscito su L’Espresso nella rubrica “Il lato debole” firmata da tale Camilla, secondo cui

Torino è uno dei vertici del triangolo di magia nera esistente al mondo (gli altri sono Londra e Chicago).

Rossotti commenta che

ovvio che Chicago non c’entra affatto. È una delle città americane in cui, secondo dati statistici, l’esoterismo è più seguito, la magia suscita maggior interesse, anche con riti “neri” talvolta abbastanza stravaganti. [...] Questo è vero ma un fenomeno analogo, con il fiorire di sette che onorano questo o quel demonio, che si propongono obiettivi che lasciano a bocca aperta, è riscontrabile anche in molti centri della California. Chicago non rientra comunque in nessun triangolo o quadrilatero magico.

Tutto il materiale di questo sito è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0