Approfondimento

Torino magica e le sue fonti bibliografiche

Nel 1970 Giovanni Arpino cita su La Stampa l’esistenza di un triangolo diabolico che collega Torino, Lione e Praga (originale):

La demonologia studia la Provenza come una regione principe. Qui le streghe e le pratiche di maleficio appartengono a un “girone” inferiore, rispetto alla punta che Lione occupa nel triangolo diabolico dell’Europa (i due altri vertici sono Praga e Torino)

Nel 1972 Ernesto Caballo intervista il pittore Lorenzo Alessandri per il periodico 45° Parallelo; l’artista torinese cita un triangolo della magia che collega Torino, Londra e Chicago (originale):

Torino viene individuata da alcuni studiosi d’Oltralpe come uno dei vertici del Triangolo della Magia, insieme a Londra e Chicago. Abitiamo quindi in una tradizionale regione magica che vanta una notevole concentrazione di luoghi, congreghe e personaggi, che hanno dato luogo in passato a fenomeni impressionanti e continuano a provocare attualmente straordinarie manifestazioni.

Tutto il materiale di questo sito è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0