COME SCOPRIRE CON LA MATEMATICA TUTTI I SEGRETI DEL PARANORMALE

9 giugno 2010

Conferenza spettacolo "La magia dei numeri" a Torino

Se ve la siete persa un anno fa al Festival della Matematica di Roma 2009, ecco una seconda occasione per vederla! Per la prima volta a Torino, Mariano Tomatis presenta la sua conferenza-spettacolo sulla magia dei numeri giovedì 17 giugno 2010 a Torino, presso il mausoleo della Bela Rosin in Strada del Castello di Mirafiori 148/7 alle ore 21 (o in caso di pioggia, presso la Biblioteca civica Cesare Pavese, via Candiolo 79).

Per aderire all'evento via Facebook, cliccare qui.

Qui di seguito, una presentazione dell'evento.

L'indagine dei fenomeni paranormali come la telepatia, la chiaroveggenza, la previsione del futuro e la telecinesi, richiede allo scienziato due strumenti fondamentali: una buona conoscenza dei metodi statistici e matematici da applicare alla sperimentazione e una certa abilità a riconoscere i trucchi e gli inganni spesso utilizzati da chi vuole millantare capacità sovrannaturali.

A volte, addirittura, matematica e inganno si mescolano: anche la regina delle scienze - considerata la più "dura" e razionale delle discipline scientifiche - può essere furtivamente piegata per "creare" l'illusione del paranormale. I geniali stratagemmi utilizzati vengono segretamente tramandati da secoli, custoditi gelosamente dagli illusionisti e utilizzati - a scopo "ricreativo" - dai prestigiatori nei teatri di tutto il mondo.

A rivelarlo, nel corso di una conferenza ricca di esperimenti da vivo, sarà Mariano Tomatis, ricercatore nell'ambito della statistica medica ma anche prestigiatore del Circolo Amici della Magia di Torino, che svelerà i retroscena di questo strano mondo in bilico tra la magia dei numeri e i numeri di magia.

Da anni impegnato in indagini sui fenomeni paranormali, Tomatis rivelerà gli schemi matematici che si nascondono in molti dei principali temi della parapsicologia e dei fenomeni misteriosi - dalle previsioni del futuro alla numerologia biblica, dalla trasmissione del pensiero ai dischi volanti, fino alla ricerca dei tesori nascosti. E non si limiterà ad offrire una serie di idee e pensieri sull'argomento, ma inviterà in modo interattivo i presenti a proseguire per conto proprio i filoni di studio proposti durante la conferenza, con l'intento di prolungare ben oltre il suo intervento il divertimento che sorge dall'indagine dei molteplici e curiosi intrecci tra matematica e paranormale.

Questo post è stato pubblicato da Mariano Tomatis il 9 giugno 2010

© 2019 Mariano Tomatis Antoniono