MARIANO TOMATIS

WONDER INJECTOR

Scrittore e illusionista
Mariano illumina le
meraviglie sul confine
tra Scienza e Mistero.

In libreria e in ebook

E-MAIL

mariano.tomatis@gmail.com

TWITTER

@marianotomatis

RSS

blog_of_wonders

ARCHIVIO

2015 (74)

2014 (168)

2013 (89)

2012 (54)

2011 (59)

2010 (55)

VEDI TUTTI I 499 POST

CALENDARIO

Luglio 2015
LuMaMeGiVeSaDo
12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031

Licenza Creative Commons
Tutti i post sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Mariano Tomatis, i libri tra magia e rivoluzione

Pubblicato lunedì 6 luglio 2015 • Scritto da Monica R. Bedana

Quella di Monica R. Bedana è la recensione che, a oggi, coglie più a fondo lo spirito del mio La magia dei libri (Editrice Bibliografica 2015) - sottolineando l’idea chiave che “Rivoluzione è anche condivisione” e accostando le mie pagine a quelle di un ben più celebre volumetto: “Un libretto rosso (verde pallido, in realtà) che non ha scritto Mao ma che porta alla stessa rivoluzione, spiegando come la magia ne sia la palestra.”

[...] Cercare di dire chi e cosa sia Mariano è inscindibile dalla conoscenza della sua opera di wonder injector; sarà il lettore, stravolto dalle scoperte rivoluzionarie che i suoi libri e i suoi spettacoli contengono, ad allargare da sé l’orizzonte provinciale e stereotipato con cui abbiamo guardato finora all’esercizio dell’illusionismo. Spetta a noi capire che lo sfondo di quest’arte non sono più i conigli che escono dai cilindri, le donne tagliate in due dentro le scatole, le statue della libertà che scompaiono; Tomatis ci indica che acquisire consapevolezza della dimensione sociale della magia equivale a pensare la realtà in un altro modo, ad illuminarne i frammenti in ombra proprio grazie al trucco svelato ma non privato della meraviglia. E dopo aver guardato in faccia il reale attraverso il velo squarciato non si può che rifiutare lo status quo e capovolgerlo. La magia, oggi, è una nuova presa della Bastiglia, sono le tende degli Indignados alla Puerta del Sol; il modo in cui ciò avviene lo si può capire, e impossessarsene senza segreti, sulle pubbliche piazze, come è successo nelle manifestazioni organizzate dall’autore a Torino, Carpi, Mantova. Significativa poi la stretta collaborazione di Mariano con il collettivo Wu Ming, iniziata con l’uscita del loro libro L’armata dei sonnambuli, che di mentalismo, ipnosi e suggestione contiene molto. [...]

Leggi tutta la recensione sul blog “Sul romanzo”

Monica centra perfettamente il bersaglio quando segnala:

L’unico neo, tra tante scoperte, il fatto che sia tutta inglese la terminologia attuale per definire queste meraviglie dell’ingegneria libresca, quando invece mi viene in mente che potrebbe valere benissimo il latino.

L’invito è una sfida creativa che lei è la prima ad affrontare, usando “pirateggiare” al posto di “to hack”. Per cogliere lo stimolo, come si potrebbero tradurre in latino Flick Book, Flap Book, Flip Book e Fortune-telling Book?

Per approfondire

- Scopri il blog di Monica R. Bedana

Potrebbero interessarti anche:

Magia in ospedale: lo studio clinico condotto a Torino

I miei poster tratti da «L’armata dei sonnambuli»

Scarica e condividi il logo “Magia al popolo!”

Renzi, Grillo e Berlusconi: verso la quarta dimensione

← Magic on Bicycle: il Rinascimento ma…