Sul numero di Focus (marzo 2014) attualmente in edicola Massimo Polidoro mi intervista nell’ambito del suo articolo “A me gli occhi” dedicato al mentalismo.

Massimo Polidoro, “A me gli occhi”, Focus, n. 257, marzo 2014, pp. 116-120.

L’articolo ripropone anche un “esperimento mentale” tratto dalle pagine del mio Te lo leggo nella mente: un gioco di prestigio inventato da Henry Hardin (1)  oltre un secolo fa, che circola da molti anni su Internet e quasi sempre viene attribuito (erroneamente) a David Copperfield (scopri in nota la sua vera storia (2) )

Te lo leggo nella mente è anche tra i libri di riferimento sul tema segnalati in chiusura.


Note

1. Nome d’arte di Edward A. Parsons (1849-1929).

2. L’effetto si chiama «Prince’s Card Trick» e fu commercializzato nel 1903 dal suo creatore, Henry Hardin (vedi ad esempio Mahatma, vol. 7, luglio 1903, p. 94). Con il nome storpiato in «Princess Card Trick» fu descritto in Thomas Nelson Downs e John Northern Hilliard, The Art of Magic, Arthur P. Felsman, Chicago 1921 (1 ed. 1909) 1921, pp. 80-85.

Tutti i post sono distribuiti con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0