MARIANO TOMATIS

WONDER INJECTOR

Scrittore e illusionista
Mariano illumina le
meraviglie sul confine
tra Scienza e Mistero.

In libreria e in ebook

E-MAIL

mariano.tomatis@gmail.com

TWITTER

@marianotomatis

RSS

blog_of_wonders

ARCHIVIO

2015 (82)

2014 (168)

2013 (89)

2012 (54)

2011 (59)

2010 (55)

VEDI TUTTI I 507 POST

CALENDARIO

Agosto 2015
LuMaMeGiVeSaDo
12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31

Licenza Creative Commons
Tutti i post sono distribuiti con Licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Condividi allo stesso modo 4.0 Internazionale.

Wile Coyote e Beep Beep: le nove linee-guida

Pubblicato lunedì 3 agosto 2015 • Scritto da Mariano Tomatis

Percorrendo l’impressionante sentiero degli Alpini sul monte Toraggio (Imperia) bisogna continuamente distogliere la mente dalle gag di Wile Coyote e Beep Beep: il percorso costeggia un abisso che offrirebbe un’ambientazione perfetta agli animatori del noto cartone animato Warner Bros.

Pochi sanno che il suo creatore Chuck Jones circoscrisse il mondo della serie fissando nove regole inderogabili: tali “leggi fondamentali” furono usate come linee-guida da tutti gli autori che si cimentarono nella realizzazione di una o più puntate. Sul monte Toraggio è stata soprattutto l’ottava a farmi temere per l’incolumità della nostra spedizione di Alpinismo Molotov.

Regola 1
Beep Beep può arrecare danno a Wile Coyote solo pronunciando le parole «Beep Beep!»

Regola 2
Nessuna forza esterna può arrecare danno a Wile Coyote ma solo la sua inettitudine o il malfunzionamento di un marchingegno della Acme Inc.

Regola 3
Se non fosse per il suo fanatismo, Wile Coyote potrebbe fermarsi in qualsiasi momento (...e come scriveva George Santayana: “Fanatismo è raddoppiare gli sforzi quando ci si dimentica dell’obbiettivo”).

Regola 4
Non è ammesso alcun dialogo al di fuori delle parole «Beep Beep!»

Regola 5
Beep Beep è anche noto come road runner, “corridore su strada”, dunque deve sempre e soltanto correre sulla strada – o non si chiamerebbe così.

Regola 6
L’azione dev’essere confinata all’ambiente naturale in cui vivono i due personaggi – dunque il deserto americano sudoccidentale.

Regola 7
Il materiale, gli attrezzi, le armi e le diavolerie meccaniche devono tutti provenire dalla Acme Inc.

Regola 8
Ogni volta sia possibile, fare della forza di gravità la peggior nemica di Wile Coyote.

Regola 9
Wile Coyote deve sempre patire più umiliazione che danno fisico dai propri errori.

L’appunto manoscritto di Chuck Jones è oggi custodito presso il Museum Of Moving Images di New York di cui ho raccontato qui.

Potrebbero interessarti anche:

Complotti e schegge impazzite nel libro di Massimo Polidoro

Contronarrazioni magiche

Senza mistero saremo ancora capaci di poesia?

Il finto pellerossa che ingannò i fascisti

← Sprigionare Meraviglia bucando le pa…