Magia e militanza No TAV

La meraviglia che si sprigiona dalla magia può diventare un efficace strumento di lotta politica, ma forza e peculiarità dell’illusionismo in questo ambito sono un territorio ampiamente inesplorato. Contrario alla linea ferroviaria ad alta velocità Torino-Lione, da anni Mariano Tomatis fa appello alla dimensione marziale dell’illusionismo attraverso giochi di prestigio ed esperienze magiche a sostegno della lotta No TAV: così incarnata, la magia dei prestigiatori diventa uno strumento per incrinare le visioni del mondo dominanti e valorizzare il potere dell’immaginazione nel concepire scenari alternativi.

Let the Poker free

Il tutorial di un gioco di prestigio con le carte che, quando meno te lo aspetti, svela il sistematico massacro mediatico scatenato contro il movimento No TAV.

Scopri di più

Novissima Oculistica Terapia di Allucinazione Visiva

Curare le turbe mentali con l’ipnosi è possibile: prova la Novissima Oculistica Terapia di Allucinazione Visiva (NO TAV).

Scopri di più

Nina e la corsa a zig-zag

La magia sorprende, spiazza, stupisce. Proprio come il movimento No TAV. In comune hanno la cosiddetta “tecnica dello zig-zag”. Ecco come funziona.

Scopri di più

Una magia per piccoli militanti No TAV

Il treno ad alta velocità può essere fermato con una parola magica. Scoprilo con il solazo puerile che Luca Pacioli ha inventato alla fine del Quattrocento!

Scopri di più

Due pesi, due misure: l’indovinello di Luca Rastello

Nel novembre 2014, durante un dibattito sul TAV, Luca Rastello propone al pubblico un curioso indovinello; in questa versione coinvolge una linguetta ed è da risolvere con forbici e colla.

Scopri di più

Musinè. Un laboratorio di Meraviglia

Nel settembre 2014 Mariano Tomatis ha condotto un’escursione letteraria sul monte Musinè, facendone un laboratorio itinerante sulle orme della meraviglia, per affinare l’arte di stupire (e di stupirsi).

Scopri di più

Approfondimenti

Alla “lotta magica” contro il TAV fa riferimento Wu Ming 1 tra le pagine del suo Un viaggio che non promettiamo breve. Venticinque anni di lotte No Tav (Einaudi, Torino 2016, p. 382). Nel 2014 il collettivo bolognese aveva ospitato questa ampia riflessione, scritta a molte mani e dedicata al rapporto tra illusionismo e militanza politica.

Mariano ha dedicato tre cortometraggi ai risvolti politici dell’illusionismo. “Magia e Rivoluzione” è il filmato che chiudeva gli spettacoli del Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario.

“Magic for Palestine” è stato presentato a FestivaLetteratura 2014 durante il Laboratorio di Magnetismo Rivoluzionario al Teatro Bibiena di Mantova.

“Donne a metà” porta a galla la dimensione politica del noto gioco di prestigio della donna segata in due.

Nell’ottobre 2014, al festival della rivista Wired a Londra, Mariano ha presentato uno speech motivazionale dedicato al potere della meraviglia nell’affrontare questioni politiche e sociali.

Mariano Tomatis, militant magic

Tutto il materiale di questo sito è distribuito con Licenza Creative Commons BY-NC-SA 4.0