Il “geographic profiling” è una sofisticata tecnica matematica utilizzata in criminologia che serve a definire quali aree urbane siano con più probabilità la sede di un killer seriale.

A partire dai luoghi in cui sono stati commessi dei crimini, una funzione matematica elaborata da Kim Rossmo consente di costruire mappe che segnalano i “luoghi caldi” dove potrebbe risiedere il furfante. E se la mettessi alla prova con i locali che frequento in pausa pranzo, ritroverei il luogo dove lavoro?

A mezzogiorno il centro di Torino offre diverse opportunità culinarie: dal semplice bar alla pizzeria sofisticata, dalla piadineria alla kebabberia... Quasi ogni giorno mi piace cambiare locale, e sono almeno dieci le mie mete preferite.

Bar e ristoranti hanno poco in comune con i luoghi dove sono stati commessi dei crimini, ma i due presupposti fissati da Rossmo funzionano comunque bene:

1) Esiste intorno alla residenza di un criminale seriale una zona franca (buffer zone) dove tende a non colpire;
2) All’aumentare della distanza dalla residenza aumentano gli obiettivi, ma diminuisce la conoscenza della zona e quindi si riduce la probabilità di commettere reati.

Nel caso dei locali dove trascorrere la pausa pranzo:

1) Esiste intorno al luogo di lavoro una zona franca (buffer zone) dalla quale ci si vuole allontanare per cambiare aria;
2) All’aumentare della distanza dal luogo di lavoro aumentano i locali, ma la necessità di rientrare entro un certo orario impedisce di allontanarsi troppo.

Poiché il modello matematico di Rossmo si basa essenzialmente su questi due presupposti, ho provato ad applicarli ai 10 locali che frequento maggiormente. È possibile individuare la zona in cui lavoro a partire dai posti dove mangio?


Visualizzazione ingrandita della mappa

La formula di Kim Rossmo funziona perfettamente con i dati che le ho fornito: il mio abituale posto di lavoro cade perfettamente al centro della zona calda, rappresentata in giallo al centro della mappa!

All’equazione di Rossmo è dedicata la prima puntata della serie televisiva NUMB3RS, “Punto d’origine”: